Ha denunciato spacciatore tunisino: auto distrutta, minacce e offese al figlio morto

Condividi!

Dopo Mihajlovic, sinistra scatenata contro la mamma di Bologna che ha osato denunciare lo spaccio nordafricano

Offese e minacce alla signora che ha perso il figlio per droga: “Lei fa schifo, spero vi lascino in mutande, ti butterei un secchio di m****”

Il profilo Facebook della donna è stato tempestato e invaso da vergognosi commenti, con tanto di offese e minacce. “Che schifo di persona che è..mi vergognerei a girare se fossi in lei…spero vi lascino in mutande..schifosi”; “Ignobile ….che essere umano spregevole ….vieni a citofonare a me … Te jett nu sicchie e merd ncuoll….Lota di femmina ….mi fa orrore”; “Spero che venga denunciata, che debba pagare di tasca sua le spese processuali e il risarcimento, magari la prossima volta eviterà di fare la spia al suo impresentabile capitone felpato”; “Le hanno sfondato l’auto. Sarà pure brutto da dire, ma siamo contenti”.

Il blitz del citofono non ha fatto infuriare solo i teppisti di sinistra e gli immigrati, ma anche il parlamento e il governo di Tunisi. E il Pd. E anche gli spacciatori nordafricani difesi dal PD:

Brutto risveglio per il Pilastro e Anna Rita Biagini, la signora che martedì sera ha accompagnato il leader della Lega, Matteo Salvini, in tour nel quartiere, scatenando le proteste degli spacciatori nordafricani e del PD, oltre che del governo tunisino che gli spacciatori ci invia sui barconi.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’auto della 61enne è stata danneggiata: le hanno spaccato i vetri della macchina con dei mattoni. Sul posto è intervenuta la polizia. Che magari, il questore, avrebbe dovuto tenere lì durante la notte, no?

Il leader della Lega, intervenuto in diretta Facebook, si è schierato a sostegno della Biagini: “Ieri ho avuto l’onore di incontrare una madre coraggiosa che si batte con una motivazione in più, perchè ha perso un figlio di overdose e su di lei la politica si divide, qualcuno arriva a fare polemica su di lei, ma noi siamo andati a disturbare la piazza dello spaccio”.

Poco dopo su Twitter: “Questa è la dura verità. Il mio abbraccio alla signora, onore al suo coraggio. Chi vota Lega domenica in Emilia-Romagna sa che da parte nostra ci sarà lotta dura e senza quartiere agli spacciatori di morte”.

Sulla vicenda:

Tunisino citofono confessa: “Spacciavo e sono pieno di precedenti ma denuncio” – VIDEO

Salvini, tunisino cambia versione: “tiro solo petardi”, difeso da avv. sardine – VIDEO




3 pensieri su “Ha denunciato spacciatore tunisino: auto distrutta, minacce e offese al figlio morto”

  1. Incredibile come fb sia impestato di cazzoni e zoccole comunisti che blaterano di schifo ed orrore verso le vittime dei loro protetti spacciatori!Ma che livello di stronzaggine hanno questi?Tutte le loro marce vite assieme non valgono un lombrico!!!Ci vorrebbe un virus dedicato che li stermini tutti!!!

Lascia un commento