Nessuna emergenza razzismo: crollo ‘reati di odio’, boom crimini degli immigrati

Condividi!

Ricordate la cosiddetta ‘emergenza razzismo’ millantata nell’ultimo anno dal Pd e dai media di distrazione di massa, con aggressioni più o meno razziste poi sempre rivelatesi false – ma nel loro caso mica aggiornano sull’evoluzione della vicenda come facciamo noi, semplicemente ‘dimenticano’ – e tutte colpa di Salvini? Tutta una bufala.

VERIFICA LA NOTIZIA

Non è mai esistita alcuna ‘emergenza razzismo’. Lo dicono i dati ufficiali.

Nel 2019 i reati di odio sono stati
969, in calo rispetto al 2018 e 2017
(1.111 e 1.048) ma sempre ben oltre i
736 del 2016. I dati Oscad-lo specifico
Osservatorio della Direzione centrale
di Polizia criminale-sono stati portati
al convegno Le radici dell’odio,a Roma.

In 726 casi, si tratta di odio rivolto
a razza,etnia,nazionalità e religione;
161 i reati verso disabili e 82 per o-
rientamento sessuale e identità di ge-
nere. La ministra dell’Interno nel suo
intervento: inaccettabile discriminare
la diversità, politica non lo alimenti.

Già il fatto che vi sia una sezione della Polizia che categorizza i reati in base ai sentimenti è più da romanzo di Huxley che da governo democratico, eppure neanche questa bizzarra entità può negare l’evidenza: Salvini ha fatto diminuire i cosiddetti ‘reati di odio’.

E sapete perché? Perché quando il cittadino vede che il suo governo chiude i porti e caccia i fancazzisti dagli hotel, diventa meno aggressivo.

In un certo senso, dal punto di vista rivoluzionario, un Pd al governo è garanzia di un’esplosione di violenza.

In compenso, abbiamo avuto, nello stesso anno, quasi 95mila reati commessi da immigrati nei primi mesi. Stranieri che nell’ultimo anno con dati completi hanno commesso 700 crimini al giorno, circa 241mila crimini l’anno:

Salvini: “Immigrati commettono 700 reati al giorno”

Ah, Lamorgese, discriminare è un diritto umano. E l’atto più naturale del mondo: la mamma coi figli degli altri è la prima grande discriminatrice.




5 pensieri su “Nessuna emergenza razzismo: crollo ‘reati di odio’, boom crimini degli immigrati”

  1. Veduamo Antani!Diamogli una chance, non avendo pieni poteri non é semplice ottenere grandi risultatiPotrebbe avere pensieri affini ai nostri, a pelle non mi pare ne stupido ne cacciaballe, spero di non sbagliare ma penso covi qualcosa anche lui.
    Io non riuscirei a mandare bacini e a sventolare rosari dato che sono olimpionico della bestemmia e avrei trasformato il parlamento in RAW ma può essere che abbia un enorme autocontrollo…

    1. Sperem.
      Oggi leggevo di tale Alberto Alemanno, questo tizio occupa la cattedra “Jean Monnet” a Parigi e temo che la sua idea sia creare un “corpo elettorale itinerante” da spostare nei vari paesi in cui si vota per indirizzare i risultati.
      E alle volte temo anche che se le zecche mi prendessero sul serio gli darei fin troppe idee.

  2. Sono d’accordo con fantonas. Vediamo se alle prossime politiche avremo un governo “sovranista” Lega-FdI che saprà abolire i ricongiungimenti familiari. Se non sarà così, si riduranno a zero voti, peggio per loro. Vi immaginate se chi vota oggi Lega o FdI rimane deluso, vota per Forza Nuova? 🙂

    1. Se così fosse potrebbe essere il principio di un nuovo inizio, nella attuale situazione non vedo nulla di complesso o irrisolvibile, occorre solo una ferrea volontà e la consapevolezza che per risolvere grossi problemi bisogna mettere gli scrupoli da parte, del resto non si può vincere con l’onore un nemico che l’onore non sa cosa sia, la seconda guerra mondiale ne é stata la prova.

Lascia un commento