Sardina confessa: “Ho inventato tutto”, nessuna minaccia Salvini, voleva la scorta

Condividi!

La sardina dal nome improponibile Sergio Echamanov, che di lavoro fa il rappresentante porta a porta e dice di soffrire di dislessia, si era inventato tutto. Nessuna minaccia per il suo lavoro a seguito della denuncia pubblica di Salvini che ne aveva pubblicato il video in cui ridicolizzava la sardina.

Subito era scattata la campagna mediatica cavalcata dalle sardine del ‘disabile maltrattato da Salvini’, e Bimbo Santori aveva, col suo solito sorriso ebetonto, cavalcato l’accaduto, millantando in un video che Sergio “rischia di perdere il lavoro, o probabilmente ha lo ha già perso, a causa delle solite buffonate di Salvini che scatenano l’odio”. “Per le minacce che ho ricevuto – era intervenuto lo stesso 21enne – mi è stato consigliato anche dal mio avvocato Cathy La Torre di non lavorare più. È un periodo un po’ difficile per me. Ci sono persone straordinarie qua che mi stanno aiutanto molto più che altro emotivamente perché è quella la vera batosta, non politicamente”.

Tutto falso. Come poi ammesso dallo stesso presunto dislessico:

La mia avvocata La Torre non mi ha mai consigliato di dimettermi o di allontanarmi dal mondo del lavoro, mai e mai. Ho…

Posted by Sergio Echamanov on Saturday, January 18, 2020

Nessun “lavoro perso” per colpa del leader della Lega e nessuno che gli abbia suggerito di lasciare il suo posto di rappresentante porta a porta. A fare un passo indietro e ammettere l’errore è stato lo stesso Sergio sul suo profilo Facebook. “La mia avvocata La Torre non mi ha mai consigliato di dimettermi o di allontanarmi dal mondo del lavoro, mai e mai. Ho avuto un refuso, dovuto al grande stress, i tempi stretti. Mi scuso con Cathy, che mi sta aiutando ad affrontare questa situazione particolare”, si legge sul social. Altre bugie da parte delle sardine quindi? No, un semplice “refuso” dovuto al grande stress. O almeno così lo ha definito lo stesso Sergio.

E ora l’invasato vuole la scorta:

Vogliono dare la scorta alla sardina perché ‘stressata’ e l’hanno tolta a ULTIMO




4 pensieri su “Sardina confessa: “Ho inventato tutto”, nessuna minaccia Salvini, voleva la scorta”

  1. Traduciamo!La sua avvocatessa (non avvocata, non esiste ignorante!), deve avergli detto che dopo le sue sparate non solo lo mollava ma gli chiedeva i danni informandolo inoltre che millantare di aver subito minacce di morte é reato!
    Da qui il dietrofront repentino e la scusnte accampata su due piedi!
    Che dire!Poraccio….

Lascia un commento