Clandestini lo massacrano in centro immigrati: muore dopo 5 giorni

Condividi!

Un clandestino di 20 anni, georgiano in attesa di espulsione perchè senza documenti in regola e per questo rinchiuso nel Cpr di Gradisca, è morto nel pomeriggio all’ospedale di Gorizia. Aveva partecipato ad una rissa, in cui era stato vittima di un brutale pestaggio da parte di altri migranti nel Cpr il 14 gennaio.

VERIFICA LA NOTIZIA

Nella rissa avrebbe riportato ferite e lesioni tali da dover essere ricoverato in ospedale. Successivamente era stato dimesso, arrestato e portato in carcere.

Ritornato al Cpr, le sue condizioni si sono aggravate ed è stato nuovamente ricoverato in ospedale, dove è morto. La procura locale ha aperto un’indagine e verrà disposta un’autopsia per chiarire le cause della morte.




Lascia un commento