Branco di spacciatori assalta poliziotti per evitare arresto: armati di pietre e bastoni

Condividi!

All’arrivo dei poliziotti si sono armati. Hanno raccolto da terra pietre e bastoni e hanno lanciato l’assalto.

VERIFICA LA NOTIZIA

I poliziotti, impegnati in controlli anti droga nella zona sud di Milano, hanno notato uno strano viavai di tossicodipendenti nella zona boschiva che si trova accanto alla stazione di San Zenone al Lambro.

Così, gli agenti si sono appostati e hanno visto che a gestire la “piazza” erano tre persone: un cittadino italiano e due nordafricani. Quando i tre hanno notato che gli agenti stavano per intervenire, hanno preso dei sassi e un bastone da 70 centimetri minacciando i poliziotti.

Uno degli spacciatori è stato fermato dopo una colluttazione mentre i due complici sono riusciti a fuggire a piedi lungo i binari. Il fermato ha precedenti per furto, lesioni e resistenza, è stato trovato anche in possesso di un taglierino e di un bilancino usato per confezionare le dosi.




2 pensieri su “Branco di spacciatori assalta poliziotti per evitare arresto: armati di pietre e bastoni”

  1. Non sparano perchè perderebbero il lavoro e la pensione, e non spareranno ma con queste motivazion:, qualunque essere senziente preferirebbe bere il piscio degli immigrati a furia di sberle davanti alla propria moglie ed ai propri figli piuttosto che perdere lo stipendio con cui mantenerli, anche erchè nel secondo caso la piscia sarebbe molta di piu’ e le sberle pure. Non ne usciamo…

Lascia un commento