Idea governo: la ‘sanatoria Soros’ per 700mila clandestini

Condividi!

Questi vanno al governo senza elezioni, e vogliono approfittarne per distruggere per sempre l’equilibrio etnico della Nazione: sbarchi, regolarizzazioni e ius soli. Sono criminali politici.

«L’intenzione del Governo e del ministero dell’Interno è quella di valutare le questioni poste all’ordine del giorno che richiamavo in premessa, nel quadro più generale di una complessiva rivisitazione delle diverse disposizioni che incidono sulle politiche migratorie e sulla condizione dello straniero in Italia».

VERIFICA LA NOTIZIA

Nel rispondere all’interrogazione del deputato Riccardo Magi (+Europa, il partito di Soros), il ministro dell’Interno abusivo Luciana Lamorgese ha annunciato che è intenzione del Governo valutare un provvedimento straordinario di regolarizzazione dei clandestini già presenti in Italia. Insomma, una grande sanatoria di massa.

La ministra ha ricordato l’ordine del giorno accolto il 23 dicembre scorso, in sede di approvazione della legge di bilancio, con il quale il Governo «si è impegnato a valutare l’opportunità di varare un provvedimento che, a fronte dell’immediata disponibilità di un contratto di lavoro, consenta la regolarizzazione di cittadini stranieri irregolari già presenti in Italia, prevedendo, all’atto della stipula del contratto, il pagamento di un contributo forfettario da parte del datore di lavoro e il rilascio del permesso di soggiorno per il lavoratore».

Di questi provvedimenti paghiamo ancora oggi i danni con milioni di immigrati che, altrimenti, non sarebbero qui.

Nel question time Riccardo Magi, che per conto di Soros ha portato in Parlamento questa legge che è un crimine contro l’Italia:

Ora i grillini vogliono fare entrare 1 milione di immigrati: “Sanatoria Soros”

Aveva chiesto al ministra abusivo se, in attesa di una riforma della normativa sull’immigrazione, si stesse riflettendo su un provvedimento straordinario di emersione di questi cittadini, che consenta la regolarizzazione di massa di centinaia di migliaia di clandestini. La risposta è stata affermativa.

Si tratta, ha spiegato, di circa 700mila «fantasmi irregolari», che «magari, hanno un datore di lavoro pronto ad
assumerli domani».

La risposta della ministra, ha detto Magi al Sole24ore.com, «è stata una importantissima apertura, non scontata». Ora Magi si augura che «questa volontà politica si concretizzi in tempi rapidi, in attesa di una riforma strutturale che consenta la regolarizzazione su base individuale degli immigrati irregolari come prevede la proposta di legge d’iniziativa popolare “Ero straniero” attualmente in discussione in commissione Affari costituzionali alla Camera».

Vanno fermati. Con ogni mezzo. Si comincia il 26 gennaio in Emilia Romagna. Chi vota Pd, vota per regolarizzare 700mila clandestini.

E’ la sanatoria Soros:




Lascia un commento