L’ultima di Mattarella: “Sostegno pubblico all’Ansa”

Condividi!

Non è una parodia:

Se Ansa vuole soldi pubblici, allora metta a disposizione di tutti i siti di informazione, liberamente, i propri contenuti. Come dovrebbe fare la Rai.

Contenuti magari non di parte come ora. Con il Canale di Sicilia per anni spostato in Libia.

Del resto, Mattarella è mantenuto dagli italiani da decenni.




2 pensieri su “L’ultima di Mattarella: “Sostegno pubblico all’Ansa””

  1. L’Ansa fu fondata dagli americani quando invasero l’Italia, ed alla direzione fu nominato il padre Ebreo dell’Ebreo Paolo Mieli, figlio di un funzionario Ebreo dei servizi segreti USA, ossia figlio d’arte. Buon sangue non mente. O anche, la mela non cade lontano dall’albero.

  2. pagasse mattarella gli diamo 250 mila euro l’anno per fare il rappresentante dell’itaGlia, iniziasse lui dando l’esempio sgncia 250 mila euro tu non paghi ne imu ne tari ne tasi e ne la spesa….. il riscaldamento ti è pagato e pure l’autista , quindi che li hai a fare sti soldi? paga l’anZa

Lascia un commento