Invasione, Lega mette fototrappole al confine per catturare i clandestini

Condividi!

Fototrappole in genere utilizzate per individuare gli animali per scovare e bloccare i clandestini che entrano in Italia illegalmente dalla nostra frontiera orientale. E sia chiaro: sono molto più pericolosi degli animali.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il ‘muro elettronico’ della regione Friuli Venezia Giulia, guidata dalla Lega, cerca di mettere una toppa nella totale inazione del governo abusivo.

Per l’assessore regionale alla Sicurezza, Pierpaolo Roberti, le fototrappole “potrebbero essere una soluzione di rapida e semplice attuazione che favorirebbe in maniera rilevante il lavoro degli agenti di pattuglia sui confini”.

Dobbiamo fermare la marcia islamica che sono lo scorso anno:

Attacco all’Italia: 8mila islamici assaltano frontiera, è invasione – VIDEO

Nel 2018 il ministro dell’Interno Matteo Salvini e il governatore della Regione Massimiliano Fedriga avevano messo in campo un piano per incrementare i pattugliamenti. E l’idea di un muro difensivo intelligente, di cui avrebbero fatto parte anche sistemi di individuazione elettronica di cui queste ‘fotocellule’ sono un po’ il fratello povero.

Pochi giorni fa, l’allarme della polizia:

Assalto alla frontiera, ondata islamica verso l’Italia: “Servono rinforzi”

“La Regione Fvg è pronta ad acquistare fototrappole da posizionare sui sentieri in prossimità dei confini per individuare in tempo reale i transiti di immigrati irregolari. Questi sistemi di rilevazione ottica trasmetterebbero i dati raccolti all’Amministrazione regionale e alle Forze dell’ordine, permettendo così interventi mirati e aumentando il numero di riammissioni, in particolare verso la Slovenia”, ha spiegato.

“Si tratta di apparecchiature poco costose che, grazie a specifici software, possono essere tarate per individuare solo la presenza umana”, ha precisato l’assessore. “La Regione – ha poi concluso Roberti – è al fianco delle forze dell’ordine, alle quali intendiamo garantire il massimo supporto possibile per contrastare i flussi migratori irregolari. In tale senso, il ricorso alle fototrappole potrebbe essere una soluzione di rapida e semplice attuazione che favorirebbe in maniera rilevante il lavoro degli agenti di pattuglia sui confini”.




Un pensiero su “Invasione, Lega mette fototrappole al confine per catturare i clandestini”

Lascia un commento