Ventimiglia, immigrati attaccano donne: “Puttan*, ti scop*”

Condividi!

“Sei una puttana, ti scopo”. Questa la minaccia insieme a tutta un’altra serie di insulti osceni con cui un algerino, di 42 anni, la scorsa notte, a Ventimiglia ha aggredito una cliente del supermercato Carrefour, dopo essere stato scoperto a frugare nella borsa di una cassiera.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’algerino era stato sorpreso dalla cassiera del supermercato, mentre frugava nella borsa. La cliente intervenuta in difesa dalla dipendente è stata aggredita con spintoni e minacce di violenza sessuale. Alla fine sono intervenuti i carabinieri.

In seguito a una perquisizione personale, viene trovato in possesso di un taglierino di venti centimetri, quattro e mezzo dei quali di lama.

Se lo avesse estratto, per lui sarebbe scattata l’accusa di rapina impropria. Invece è stato solo segnalato all’autorità giudiziaria con le accuse di tentato furto e porto ingiustificato di arma da taglio. La situazione al confine con la Francia è sempre più preoccupante da quando sono ripresi gli sbarchi, per la presenza di clandestini e gli episodi di molestie ai anni di donne sono sempre di più.

“L’altra sera sono uscita dal teatro e c’era un magrebino che ha cominciato a molestarmi – racconta una trentenne – sono corsa in auto e mi sono allontanata, ma non è possibile, che non si possa uscire tranquilli alla sera”.

E’ l’integrazione.




3 pensieri su “Ventimiglia, immigrati attaccano donne: “Puttan*, ti scop*””

  1. Se lo avessero arrestato nel giro di 1 ora sarebbe stato nuovamente in giro a fare casini.Ringraziate il Pd nei secoli dei secoli Amen.aP roposito….Continuate a votarli.Mi raccomando.

Lascia un commento