Putin impone la pace in Libia: convoca a Mosca Haftar e Sarraj

Condividi!

E alla fine ci pensa Putin.

Il generale Khalifa Haftar che controlla la Cirenaica e il presidente del governo di accordo nazionale libico Fayez al Sarraj che di fatto governa però solo la Tripolitania saranno “presto” a Mosca per rafforzare il cessate il fuoco e negoziare una tregua.

Lo ha confermato il responsabile del gruppo di contatto del governo russo sulla Libia Lev Dengov, citato da Interfax.

Grazie a Conte e Di Maio l’Italia è scavalcata. Ma, almeno, non avremo un’ondata di barconi.

Per imporre qualcosa a qualcuno devi avere almeno la capacità che questo abbia il dubbio che tu possa usare la forza. Se la escludi a priori nessuno ti darà mai retta.




Un pensiero su “Putin impone la pace in Libia: convoca a Mosca Haftar e Sarraj”

  1. Berlusconi non si oppose al calvario del povero Gheddafi alleato dell’Italia, e con quella inazione dichiarammo al mondo che eravamo e siamo un popolo di vermi; allora, infatti, un patto di mutuo soccorso legava l’Italia alla Libia, e l’Italia non onorandolo perdette ogni credibilità. Destra, sinistra, sò tutti uguali, ha ragione Alberto Sordi.

Lascia un commento