Nigeriano terrorizza pronto soccorso: calci e pugni a pazienti e militari

Condividi!

La notte del 12 gennaio l’africano è entrato senza nessuna necessità sanitaria e ha iniziato a minacciare i pazienti in attesa all’interno della struttura ospedaliera.

VERIFICA LA NOTIZIA

Poi, il nigeriano ha sfasciato la porta chiusa di un ambulatorio e attaccato i carabinieri di Alatri che erano intervenuti su richiesta dei sanitari, resistendo all’arresto e prendendoli a calci e pugni.

Alla fine è stato immobilizzato e portato negli uffici del comando locale per le pratiche di identificazione ed incriminazione. Risulta essere senza fissa dimora.

Attualmente è in stato di fermo, accusato dei reati di danneggiamento aggravato su edifici pubblici e di resistenza, violenza e lesioni a pubblico ufficiale.

E’ l’ennesimo caso di africano che assalta un pronto soccorso nelle ultime settimane, come testimonia la FOTO in alto.




Un pensiero su “Nigeriano terrorizza pronto soccorso: calci e pugni a pazienti e militari”

Lascia un commento