Gregoretti,Pd-M5s terrorizzati da Salvini: la fuga – VIDEO

Condividi!

“Se rischierò un processo per aver con-
trollato i confini del mio Paese ci an-
drò a testa alta, ma dovranno preparare
un tribunale bello grande, perché con
me ci saranno tanti italiani”. Così il
leader della Lega, Salvini,a un comizio
elettorale nel Parmense, parlando del
caso della nave Gregoretti. Tanti nel
pubblico:”Verremo con te,siamo pronti”.

E a Palazzo Madama, la maggioranza ha
abbandonato i lavori della giunta per
le immunità del Senato, convocata sulla
richiesta di autorizzazione a procedere
nei confonti di Salvini. La maggioranza
ha chiesto di rinviare il voto, fissato
per il 20,a dopo le elezioni regionali.

Scappano. Vigliacchi.

Fallisce l’ennesimo tentativo della maggioranza giallorossa di far slittare la pronuncia sulla richiesta di processo per Matteo Salvini riguardo al caso Gregoretti. Partito Democratico, Movimento 5 Stelle e Italia Viva avevano chiesto che fosse messa ai voti la richiesta di acquisire i documenti sullo stato di salute di alcuni migranti a bordo della nave. È stato un senatore grillino, Mattia Crucioli, ad avanzare la richiesta di ulteriore istruttoria, dato che quest’ultima, se approvata, rappresenterebbe l’escamotage perfetto per far slittare il voto previsto per il 20 gennaio.

Il Presidente Maurizio Gasparri ha fatto arrivare la votazione ad un pareggio, di fatto respingendola. Fallito l’ennesimo giochetto da politicanti ai danni di Salvini, la maggioranza di governo ha abbandonato i lavori della Giunta per le Immunità del Senato. “Hanno lasciato dopo essere andati sotto con i voti, non hanno il coraggio delle proprie azioni – è il commento dei componenti leghisti della Giunta – Quella di Pd-M5s-Iv è una continua fuga dalla responsabilità e dal giudizio degli italiani. Abbiano il coraggio di votare il 20 gennaio e si facciano giudicare da calabresi ed emiliano romagnoli”.




Lascia un commento