ONU vende documenti falsi a immigrati: 2.500 dollari per entrare in Italia coi corridoi umanitari

Condividi!

Stern non specifica in quali Paesi sarebbero arrivati gli immigrati a pagamento, ma al programma di ‘reinsediamento’ partecipa anche l’Italia: follia.

In Europa di 2.500 dollari. Secondo un’inchiesta del giornale tedesco “Stern”, i dipendenti dell’agenzia per i rifugiati dell’UNHCR in Africa hanno emesso documenti contraffatti per il programma di “reinsediamento” a cui partecipa anche l’Italia. I famigerati ‘corridoi umanitari’. Non sarebbe la prima volta.

VERIFICA LA NOTIZIA

Poi non sorprende che accada questo:

Islamico arrivato con corridoio umanitario sgozza militare: governo ne va a prendere altri 100 in Libano

I dipendenti dell’agenzia delle Nazioni Unite dell’UNHCR hanno consentito agli africani di trasferirsi in Europa, Italia compresa, in cambio di pagamenti in contanti. Lo staff dell’UNHCR avrebbe forgiato documenti falsi, con i quali gli africani sono entrati nelle ambite liste del programma “Reinsediamento”. Diversi Stati occidentali, tra cui l’Italia, offrono a questi sedicenti rifugiati “meritevoli di protezione” l’ingresso nel loro Paese.

Secondo quanto riferito da “Stern”, esiste un vero e proprio mercato, con intermediari per affari illegali nel trasferimento. Secondo un intermediario, un posto nella lista costa circa 2.500 dollari. Ad esempio, il dipendente dell’UNHCR procura falsi certificati medici per i soldi. Pertanto, anche i medici sono coinvolti nella frode.

Il quartier generale dell’UNHCR a Ginevra ha confermato prove del traffico.

Immigrato confessa: “Onu ci dà i soldi per pagare scafisti e venire in Italia”




Un pensiero su “ONU vende documenti falsi a immigrati: 2.500 dollari per entrare in Italia coi corridoi umanitari”

  1. è simile alla notizia dei profighi di Tripoli pagato dall’ONU per lasciare il campo, o ai contratti commissionati dall’UNHCR al leader terroristico che gestiva la manodopera in tale campo di concentramento

Lascia un commento