Immigrato confessa: “Onu ci dà i soldi per pagare scafisti e venire in Italia”

Condividi!

Secondo il giornale britannico decine di immigrati sono state messi in condizione di lasciare un centro gestito dall’ONU a Tripoli, finanziato dalla UE. Sono stati addirittura pagati per andarsene e hanno utilizzato questi soldi per raggiungere l’Italia. Insomma, l’Onu paga i clandestini e loro pagano gli scafisti. In pratica, l’Onu paga gli scafisti con i nostri soldi perché portino i clandestini in Italia.

VERIFICA LA NOTIZIA

Un clandestino somalo che ha parlato con il Guardian ha affermato di far parte di un gruppo di oltre 50 clandestini che hanno lasciato la Libia a novembre e dicembre e sono stati recuperati dalla nave Ocean Viking, delle Ong Medici Senza Frontiere e SOS Méditerranée. Ora è in Italia. Nemmeno è stato ‘ricollocato’, tra l’altro, come millantano invece Lamorgese e soci.

Il gruppo era stato trasferito al centro UNHCR di Tripoli a seguito del danneggiamento del centro di detenzione pubblico di Tajoura sei mesi fa.

Dopo pochi mesi di permanenza, sono stati messi sotto pressione, costretti ad andarsene.

Il gruppo è tra gli immigrati che l’UNHCR afferma hanno accettato di lasciare il centro in cambio di un “pacchetto di assistenza urbana” destinato “a sostenere i rifugiati e i migranti che vivono nelle aree urbane della Libia”. The Guardian ha intervistato più di una dozzina di questi immigrati che hanno preso questo pacchetto.

Lo usano per pagare gli scafisti e venire in Italia.

E l’implicazione dell’Onu non ci sorprende:

Onu vuole sostituirci: il piano anti-italiano che ha ispirato il Global Compact

Il piano Onu per eliminare popoli e nazioni




Un pensiero su “Immigrato confessa: “Onu ci dà i soldi per pagare scafisti e venire in Italia””

  1. è un aiuto di Stato alla mafia, che poi è lo stesso club di adoratori di Satana che si chiama Massoneria.

    Il vostro sito è ben fatto e assente da Wikipedia, cui contribuisco con l’username di Micheledisaveriosp.
    Parlo a mero titolo personale come sempre, e NON della comunità che non rappresento. Ma credoche Wikipedia abbia bisogno di gente come voi, che può aiutare a migliorare tante voci, citando le fonti che qui riportate come fact-checking.

    Le voci citano giornali pieni di PORCATE, pubblicità e 0 fonti, perchè rispondono alla’Agenzia nazionale centralizzata per il controllo della stampa, voluta dal Piano di rinascita Democratica e portata avanti dai piduisti.

    Il vostro sito è un tantino antislamista, ma riporta le fonti, non ha pubblicità e sembra non essere a libro paga di nessuno.

    Wikipedia non è un bidone per farsi pubblicità sfrittando il ranking su google. Non sono neanche consigliate pagine che riportano commenti offensivi e estremisti, sebbene non siano vostri e Wikipedia non incoraggi la censura.

    Tiuttavia, le pagine fontate e prive di commenti che ho visto finora si pososno attingere a pieni mani.

    Vi invito quindi a iscrivervi e a contribuire come meglio potete.

    Marco De Antoni Ratti, Micheledisaveriosp

Lascia un commento