Pakistano sequestra e violenta 27enne italiana

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Poche ore dopo aver incontrato e conosciuto un pakistano di 32 anni, decide di seguirlo nel suo appartamento di Trento dove viene rinchiusa a chiave dall’immigrato.

Vittima dell’ennesima aggressione una sventurata cittadina italiana di 27 anni che è stata più fortunata di quanto meritasse: è riuscita a raggiungere una vetrata ed a gridare la sua richiesta di aiuto, raccolta da alcuni passanti che hanno fatto scattare l’allarme contattando le forze dell’ordine.

La cerebrolessa italiana è stata di fatto sequestrata dal pakistano appena conosciuto, che ha immediatamente tentato di stuprarla mettendole le mani addosso e palpeggiandola.

Salvata dai militari, terrorizzata e sotto choc, la 27enne ha raccontato di essere stata segregata in casa dall’extracomunitario conosciuto solo poche ore prima, che aveva cercato di offrirle della droga, da lei rifiutata, e poi di abusare di lei dopo averla toccata nelle parti intime.

Il 32enne W.A. è stato dunque tratto in arresto e accusato di violenza sessuale, sequestro di persona e detenzione di sostanze stupefacenti trovate nell’appartamento.

Dopo le operazioni di identificazione ed incriminazione, il pakistano è finito dietro le sbarre del carcere di Spini di Gardolo (Trento), dove si trova tuttora in attesa di giudizio.

E’ la droga l’anello di congiunzione tra immigrati e ragazze italiane. E la stupida propaganda buonista. Ma, soprattutto: che ci fanno i pakistani in Italia?




3 pensieri su “Pakistano sequestra e violenta 27enne italiana”

  1. mi dispiace per il pakistano, una intelliggentona come questa andava montata da tutta la sua tribu’… magari cosi la prossima volta impara lei e da il buon esempio a tutte le puttanelle drogate di sinistra pronte a mettersi a pecora col primo negro di turno per un po di droga, di feccia del genere se ne puo’ fare a meno… una vo,ta le namme dicevano alle figlie… andate con i xarabinieri che vi ptoteggono ed hanno il oosto fisso, e adesso che dicono? ansate a farvi montare dai negri che vi danno la droga?, ma che cazzo di mondo e’ questo?

  2. Queste cretine pensano che negri e musulmani cerchino di portarsele.a.casa.x il tè?A 27 anni non sei una.bambina, ctedono che i cattivi siamo noi razzisti fassisti leghisti e che il negro poverino viene qui x.lavorare e portare cultura!!
    Che cerebrolese!!!!!

  3. Visto dalla loro parte, fanno benissimo gli immigrati a rischiare. Ai loro paesi debbono guadagnarsi da vivere e, se delinquono, subire condanne e trattamenti spietati.
    Una volta arrivati da noi, sono a posto: mantenuti, liberi di commettere crimini impuniti e di trombarsi le scrofe drogate locali e di spadroneggiare.
    Voi che fareste nei loro panni?

Lascia un commento