Grazie alla legge di Conte il suocero ha rateizzato 27 milioni di euro in tasse

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Secondo il direttore de Il Tempo Franco Bechis, la “rottamazione ter” dell’autunno 2018 voluta dal premier Conte fece un favore milionario alla famiglia della sua compagna Olivia Paladino.

Le aziende della famiglia Paladino dovevano al Fisco ben 36 milioni di euro, la pace fiscale voluta da Conte ha invece permesso ai Paladino di chiedere la rateizzazione – senza multe e interessi – per la bellezza di 27 milioni di euro.

Gruppo di imprese che appartiene a Cesare Paladino, alle figlie Cristiana e Olivia e al loro fratellastro Jhon Rolf Shadow Shawn, figlio di primo letto di Ewa Aulin, la bella attrice che sposò Cesare in seconde nozze. Olivia era ed è la compagna di vita del premier Conte, e papà Cesare pur non essendo i due sposati, è di fatto suo suocero”.

Cesare Paladino a giugno 2019 ha patteggiato una pena a un anno e due mesi per l’accusa di peculato, per non aver versato la tassa di soggiorno del suo hotel di lusso per una cifra pari a 2 milioni di euro:

Evasione fiscale: “Conte e il suocero vadano in galera, evasi 2 milioni” – VIDEO

“Uno dopo l’altra – scrive Il Tempo – hanno fatto domanda la Archimede immobiliare, l’Agricola Monastero Santo Stefano Vecchio, l’Unione esercizi alberghi di lusso e l’Immobiliare di Roma Splendido, chiedendo la rateizzazione di poco meno di 27 milioni di euro di debiti tributari di varia natura, lasciandone fuori perché non potevano rientrarvi altri nove milioni di euro”. Tutte società del suocero di Conte.




Lascia un commento