Bergoglio eretico: “Gesù e la Madonna sono meticci”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Bergoglio in un colpo solo riduce la Madonna, centrale nei pontificati di San Giovanni Paolo II e Benedetto XVI, a figura in qualche modo secondaria e poi quasi a ‘santino’ da esporre in modo diverso a seconda del popolo che la venera. E’ ‘meticcia’, dice.

Siamo andati a controllare, testuali parole:

Maria “mai ha voluto per sé prendere qualcosa di suo figlio, mai si è presentata come corredentrice, ma come una discepola”. Lo ha detto il Papa nell’omelia per la festa di Nostra Signora di Guadalupe pronunciata in spagnolo nella Basilica di San Pietro. “Quando emergono storie che bisogna dichiararla questo o quest’altro, bisogna darle nuovi titoli o fare nuovi dogmi, non perdiamo tempo in queste storie”, ha tagliato corto il Papa, per il quale “Maria una donna, Signora, madre di suo figlio e della Santa Madre Chiesa gerarchica”. La Vergine di Guadalupe, inoltre, è “meticcia: donna dei suoi popoli che ha fatto Dio meticcio”.

Due anziani cardinali, il messicano Juan Sandoval e l’indiano Telesphore Toppo, insieme a quattro vescovi di diversi paesi (Nigeria, Scozia, Stati Uniti e Argentina) hanno scritto di recente una lettera aperta al Papa per chiedergli di proclamare il dogma di Maria corredentrice, per sancire “il grande ruolo che la Vergine Maria ebbe nel piano divino della Redenzione”. Pio XI (1922-1939) fu il primo Pontefice che parlò di Maria corredentrice, Giovanni Paolo II lo ha fatto più volte, ma Giovanni XXIII e Paolo VI non presero in considerazione questo titolo.

La Madonna è una. Non esiste la “Madonna di Guadalupe”, è solo una rappresentazione. Il Cristianesimo, a differenza di altre religioni, non è solo spirito, è anche ‘carne’: è centrale l’incarnazione. E quindi anche il ‘mezzo’ attraverso cui Dio si è incarnato. Moltiplicare la Madonna in tante ‘madonne’ è un’eresia.

Dire che ‘Dio è meticcio’, poi, è negare alla radice il Cristianesimo: Dio è Dio, e ha deciso di incarnarsi. La scelta non è stata casuale. Gesù è, oltre che Dio, anche Uomo. E visto che questo è centrale nel Cristianesimo, che l’incarnazione è, di fatto, il Cristianesimo, se avesse voluto mostrarsi ‘meticcio’ lo avrebbe fatto. Non lo ha fatto.

Bergoglio sta fondando un’altra religione.




3 pensieri su “Bergoglio eretico: “Gesù e la Madonna sono meticci””

  1. Io personalmente non sono praticante e non credo ai dogmi della chiesa.Pero’ perfino a me fa male vedere i colpi che questo sta infliggendo a una religione che e’ anche la nostra storia e che ha dato anche molto di bello.In qualche modo mi sta ricordando le parti belle del cristianesimo.Ma quello che non sopporto proprio e’ vedere che sta cercando in ogni modo di consegnarci ai quei tragofili trogloditi degli islamici.

  2. Toh Bergoglio, adesso ti supero a sinistra: la Madonna di Oropa è proprio nera.
    E ti supero anche a destra: da quel che ne so quella “originale” era proprio ebrea, scelta per lignaggio appositamente per sposare Giuseppe discendente di David.

    E visto che qua ormai non è più religione ma carnevale continuo, preparo un centinaio di sacrifici di pollame per Giove Ottimo Massimo: uno per ognuno degli epiteti che mi vengono in mente.

  3. Gli Ebrei sanno cosa accade al loro popolo quando incominciano ad adorare Satana: persecuzioni, sterminio, massacri, catastrofi ed in ultima analisi perdita della Pateia. Dopo i 40 ani nel deserto per aver adorato un vitello d’oro, dopo non aver riconosciuto il Messia ma averlo al contrario ucciso, dopo tutti i segnali che Dio gli ha inviato nela storia, ancora per Satana parteggiano? Ma non lo sapete che l’anticristo dell’Apocalisse antri non sara’ che il “Messia” che gli Ebrei aspettano da millenni, che prendera’ il potere in Israele e distruggerà il mondo? Solo Cristo salva.

Lascia un commento