Dopo 40 anni sbarca la difterite in Grecia: muore bimbo di 8 anni

Condividi!

Effetto congiunto Troika-immigrazione di massa

In Grecia è tornata la difterite. Dopo oltre 40 anni dall’ultimo caso la malattia ha colpito un bambino di otto anni, morto in seguito all’infezione. L’episodio è stato riportato dai media locali e confermato nell’ultimo report dell’European Center for Disease Control (Ecdc).

“L’ultimo caso registrato di difterite in Grecia è stato un caso importato nel 1994 – scrive l’Ecdc – mentre l’ultimo caso autoctono letale risale agli anni ’70. La malattia in un individuo completamente vaccinato è molto rara. Tuttavia la difterite è stata implicata nella morte di diversi bambini non vaccinati in Europa negli anni recenti”.

La difterite è una malattia infettiva acuta di origine batterica provocata da un agente patogeno che, una volta penetrato all’interno dell’organismo, può danneggiare tessuti e organi, fino anche a distruggerli. L’infezione colpisce più di frequente la gola, il naso, la faringe, la laringe, la trachea e le tonsille. L’infezione si trasmette per via respiratoria o attraverso il contatto con oggetti contaminati o ferite infette.

Ogni giorno in Grecia sbarcano centinaia di clandestini asiatici. Ecco i paesi in rosso dove la difterite è endemica:

 

 

 

 

 

 




Lascia un commento