Vescovo idolatra: “Chi respinge i migranti respinge Dio”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
«Se io disprezzo gli immigrati, io sto disprezzando Dio. Gesù è presente nell’immigrato». Lo ha detto l’arcivescovo di Agrigento, il cardinale Francesco Montenegro, capo del business immigrazione della Chiesa, durante il pontificale per l’Immacolata. Come se ‘migrare’ ti rendesse più vicino a Dio di uno normale. Come se l’immigrato avesse un valore in sé e non dipendesse dalla persona.

Poi l’idolatria prende una piega decisamente imbarazzante: «Non posso sentire libera la coscienza se quando vedo l’immigrato lo disprezzo, se desidero che vada via perché significa disprezzare Gesù e desiderare che vada via».

Non date retta a questi falsi profeti. Che vogliono gli immigrati per riempire le casse del Vaticano. E non solo le casse.

Vescovo: “Sui barconi ci sono i santi”




4 pensieri su “Vescovo idolatra: “Chi respinge i migranti respinge Dio””

Lascia un commento