Sinistra in guerra contro i manifesti su Boldrini

Condividi!

A Treviso, in piazzale Costituzione a San Pelaio, è comparso un manifesto contro Laura Boldrini con scritto «Pensa come vuoi ma pensa come noi. Gli immigrati ci offrono uno stile di vita che presto sarà molto diffuso tra tutti noi».

Il consigliere di Coalizione Civica per Treviso, Gigi Calesso, chiede al Comune di rimuoverlo: «E’ abusivo e anonimo e riprende nel testo attribuito alla parlamentare una affermazione che la stessa non ha mai pronunciato. Vale solo la pena di notare che a Mantova alcune persone sono indagate per l’affissione di manifesti analoghi che, ovviamente, sono stati sequestrati. Si tratta, infatti, di una iniziativa di disinformazione contro Laura Boldrini che ha interessato città in ogni parte d’Italia. Spero che l’amministrazione cittadina provveda quanto prima a far togliere un manifesto che tenta di accreditare l’esistenza di un sistema di controllo da Grande Fratello (viste le citazioni “orwelliane”)».

Sistema che lui vuole negare facendo togliere manifesti dalla polizia politica. Un genio.




3 pensieri su “Sinistra in guerra contro i manifesti su Boldrini”

Lascia un commento