Il profugo stupratore ospite di una COOP ‘chiusa’ da Salvini e ‘riaperta’ dal PD

Condividi!

Come avevamo scritto ieri, il profugo nigeriano stupratore è ospite di una COOP vicina al PD sotto inchiesta. La Ecofficina che, dopo l’inchiesta, ha cambiato nome in Edeco: a sinistra cambiano nome e ricominciano.

Profugo schiavizza ragazza in centro immigrati: indagini su altri 2 nigeriani

Salvini aveva mandato la COOP in bancarotta, poi è arrivato il PD e, miracolosamente, la Edeco ha rivinto un bando per l’accoglienza:

Profughi, hub chiusi e servizi tagliati: coop in bancarotta

I prefetti hanno già confessato:

Accoglienza, i prefetti ammettono: obbligati da sinistra a fare porcherie per gli immigrati

Profugopoli, intrallazzi tra Coop e Prefetti al tempo del PD




Lascia un commento