La bella vita dei profughi stupratori: auto di lusso e vestiti firmati, stuprano a spese nostre

Condividi!

E’ emergenza profughi:

Padova. Ragazza di 22 anni sequestrata e stuprata dal profugo. Schiava per 11 giorni di Peter Chiebuka

Peter Chiebuka, richiedente asilo, fa parte di un programma di accoglienza con paghetta, vitto e alloggio forniti dalla cooperativa Edeco a spese dei contribuenti. La famigerata cooperativa Edeco vicina al Pd che vinceva tutti i bandi e ora ha ricominciato a vincerli da quando il Pd è tornato al governo.

Le foto lo ritraggono mentre fa la bella vita con auto di lusso, vestiti firmati, bottiglie e gioielli. Ricorda qualcuno:

Ma è solo uno dei tanti casi.

Jerry Ogboru, il nigeriano stupratore di Bagnoli se la spassava all’interno del centro per richiedenti asilo. Non gli facevamo mancare nulla: vestiti nuovi alla moda, occhiali da sole e auto rombanti.

E non nascondeva questa sua vita da privilegiato a spese degli italiani, una sorta di Bello FiGO reale, tanto da pubblicare la sua bella vita a Padova sul suo profilo Facebook, ovviamente usando il wi-fi gratis della base di Bagnoli:

https://www.facebook.com/efejerry.ogboru?fref=ts

E poi le gite sulla neve:

Per non parlare di Butungu, il famigerato capobranco degli stupratori di Rimini:

Stupri Rimini, profugo congolese viveva in hotel da 2 anni

E i casi sono centinaia.

VERIFICA LA NOTIZIA
VERIFICA LA NOTIZIA
Questi sono i fancazzisti che manteniamo con vitto e alloggio più paghetta per gli stravizi.

Vanno cacciati via. Dobbiamo ribellarci al governo e alle organizzazioni umanitarie a delinquere che continuano a scaricarli a casa nostra.




Un pensiero su “La bella vita dei profughi stupratori: auto di lusso e vestiti firmati, stuprano a spese nostre”

  1. Il bingobongo africano, la ragazza instabile ceca conosciuta su internet, l’amico salvatore della ragazza instabile francese. Giocano in Italia a fare la vittima e il carnefice. La globalizzazione è questo: non distrugge soltanto la nostra economia, ci rende terra di scorrerie. Sembra di essere tornati ai tempi delle discese dei lanzichenecchi.

    Solo lo Stato Nazione, etnicamente e moralmente integro ci salverà. De-globalizziamoci.

    Una Patria, dal Rodano al Carnaro.

Lascia un commento