Dove i profughi stuprarono bambina italiana per 30 ore: premiati – VIDEO

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Gli scantinati delle palazzine olimpiche di Torino, per anni occupate dai sedicenti profughi africani. Per lo più spacciatori. Ma non solo.

Nel video non è stato ricordato cosa è accaduto in quegli scantinati. In quelle stanze buie un gruppo di profughi sequestrò una disabile, una ragazzina italiana di 13 anni, una bambina. Poco prima l’avevano trascinata via mentre andava a scuola.

In quegli scantinati la stuprarono a turno, in 3, per 30 lunghe e tragiche ore. Mentre gli altri profughi fecero finta di non sentire: complici.

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/disabile-italiana-rapita-e-stuprata-da-profughi-in-edificio-occupato/

Mesi fa, per premiarli, Comune, Regione, Diocesi e Compagnia di San Paolo (quella della banca) hanno predisposto nuovi alloggi sottratti ai cittadini di Torino. Perché si sa, se occupi abusivamente e spacci, e magari fai il palo agli altri che stuprano una bambina italiana, vieni premiato.




2 pensieri su “Dove i profughi stuprarono bambina italiana per 30 ore: premiati – VIDEO”

Lascia un commento