Il piano razzista per eliminare il popolo italiano: la ‘razza superiore’ meticcia

Condividi!

I pervertiti, i cuckold dell’accoglienza, esaltano il ‘meticciato’. Vescovi, presunti intellettuali e politici.

E’ un progetto genocida. L’equivalente moderno della Conferenza di Wannsee. Solo che, questa volta, i nuovi nazisti, l’elite corrotta al potere, non mira alla soluzione finale contro un popolo, ma contro tutti i popoli. Non più attraverso lo sterminio, ma attraverso il ‘meticciato’.

Siamo in presenza non, di un progetto politico, ma di una nuova religione, unica e globale, che non mira più soltanto alle anime, ma anche all’identità biologica dell’individuo. Non vuole convertire, come tutte le religioni monoteistiche mirano naturalmente a fare, ma mutare l’individuo sul piano biologico: in modo che non possa esserci più alcuna resistenza alle Globalizzazione.

Il loro obiettivo, e si può intravedere anche nei finanziatori delle Ong come Soros, è la creazione di una umanità senza identità. Una massa ‘marrone’ razzialmente indistinta, sessualmente confusa e quindi intellettivamente incapace di ribellarsi. Ma attenzione: loro, l’élite, non si mischieranno. Rimarranno razzialmente puri e domineranno, come da secoli avviene in Sudamerica, una società globale mulatta.

Devono essere fermati. Tutti i popoli devono ribellarsi a questa Soluzione Finale.




12 pensieri su “Il piano razzista per eliminare il popolo italiano: la ‘razza superiore’ meticcia”

  1. E’il maledetto piano calergi, che prende il nome da quell’abominio d’uomo del suo ideatore tal conte calergi e perseguito a bruxelles dai suoi accoliti.
    Riusciranno a meticciarci o finiranno meticciate le loro cellule a bastonate?

  2. Richard von Coudenhove-Kalergi, con la k come kompagno. Ed era un ibrido anche lui.
    Per una lista di asini patentati vi consiglio di scorrere i premiati del “premio Carlo Magno” o premio Kalergi appunto.
    Adolfo lo odiava cordialmente.

  3. Giusto Antani, grazie.
    Se non erro la madre della merdaccia era giapponese, il cialtrone viaggiò parecchio e partorì il piano di una paneuropa con un solo esercito ed una razza meticcia che avrebbe reso gli europei simili agli antichi egizi.
    Coinvolse un grande banchiere tedesco nella sua idea e ne fece un manifesto.
    Come un ratto scampo’ alle guerre. Questo ricordo oltre al fatto citato da te che esiste questo premio in sua memoria x chi si distingue nel portare avanto la scellerata opera.

    1. Sponsorizzato dalla famiglia Warburg, tedeschi di naso di estrazione giudeo-veneziana (Del Banco il cognome originale), pare che il Warburg gli fosse stato presentato da un tale Rothschild addirittura. Tutti rigorosamente ebrei, mi raccomando.

  4. Finora l’est europeo e la Russia sono immuni a questo morbo.Il mito di Mosca come terza Roma sta tornando attuale.Pero’anche se adoro la loro arte del diciannovesimo secolo,non mi sembra storicamente conveniente essere’salvati’dalla Russia.Il fatto e’ che mi sembra che l’Italia si stia svegliando ed e’ per questo che i ‘globalisti’ la stanno attaccando con tutte le armi disponibili.

  5. Loro pure in parte si mischiano, almeno così si lamentano alcuni Ebrei tradizionalisti che dicono che tra culattoni lesbiche coppie senza figli e soprattutinkacpuaga delle coppie miste, ossia quelle in cui uno dei due non e’ ebreo, anche la razza ebrea sarebbe in pericolo. Fosse vero sarei disposto a veder sparire la razza bianca purche venissero cancellati anche gli Ebrei dalla faccia della terra attraverso la diluizione del loro DNA tra la soverchiante maggioranza di non Ebrei. Ma si che non e’ così.

Lascia un commento