Nigeriano violenta ragazza italiana: “Se non ti fai stuprare ti uccido”

Condividi!

Arrestato il suo aggressore. Si tratta di un nigeriano di 27 anni, fermato dalla polizia nell’immediatezza dell’accaduto.

La vittima, che lavora in un negozio del centro, ha riferito che da alcuni giorni il giovane si appostava difronte all’attività, guardandola in maniera insistente attraverso le vetrate.

Tutto è iniziato alle 15, quando la malcapitata era arrivata per andare al lavoro. Lui l’avrebbe seguita, bloccata e palpeggiata nelle parti intime. Le grida della donna hanno fortunatamente attirato l’attenzione dei passanti che hanno allertato il 113, consentendo agli agenti della Questura di Latina di arrivare in un istante. Immediate le manette, ma non prima che il 27enne rivolgesse minacce di morte alla sua vittima per aver gridato.

L’immigrato è stato identificato ed è risultato regolare sul territorio, annoverante pregiudizi di polizia. E’ stato arrestato per violenza sessuale.

Come è possibile che un pregiudicato nigeriano sia regolare in Italia? Appena commette un reato, un immigrato dovrebbe essere espulso.




2 pensieri su “Nigeriano violenta ragazza italiana: “Se non ti fai stuprare ti uccido””

  1. Al loro paese valgono leggi non scritte ma efficaci al 100/100….Basta un copertone da auto attorno al collo un fiammifero con uno straccio intriso di benzina…..E poi fuoco alle polveri.Mica come da noi che basta una pacca sulla spalla e vai…

Lascia un commento