Aereo scarica 113 immigrati in Italia: è ponte aereo per 2mila afroislamici

Condividi!

Non bastano le centinaia scaricate in questi giorni da navi di Ong straniere e barconi, prosegue il ponte aereo dall’Africa e dal Medio Oriente concordato da Conte con il braccio armato del Vaticano nel business immigrazione. E poco fa, a Roma, l’ennesimo volo ‘umanitario’.

VERIFICA LA NOTIZIA

A Roma sono arrivati infatti altri 113 immigrati siriani dal Libano, conseguenza dei corridoi umanitari promossi dalla famigerata Comunità di Sant’Egidio, Federazione delle Chiese Evangeliche in Italia e Tavola Valdese, in accordo con i ministeri dell’Interno e degli Esteri.

Con loro saranno circa 2mila gli immigrati scaricati in Italia con voli aerei, compresi i corridoi umanitari dall’Etiopia.

E poi finisce così:

Profugo che ha sgozzato militare arrivato con ‘corridoio umanitario’

Il precedente arrivo il 31 ottobre all’aeroporto di Fiumicino: 51 immigrati dall’Etiopia, ‘grazie’ al nuovo Protocollo d’intesa con lo stato italiano, siglato lo scorso 3 maggio dalla Cei (attraverso Caritas Italiana e Fondazione Migrantes) e dalla Comunità di Sant’Egidio, che prevede l’arrivo di altri 600 immigrati con ponte aereo dall’Africa.

Ponte aereo che, alla fine, avrà portato in Italia 1.100 immigrati dall’Africa:

Accordo Conte-Vaticano: 1.100 immigrati in Italia con ponte aereo dall’Africa

E un altro migliaio da altre zone come il Libano. Mentre i siriani stanno tornando a casa dalla Turchia, visto che la guerra è finita ormai da mesi. In molte zone da anni. Per questo il Vaticano ha fretta di importarne il più possibile in Italia.

Del resto, Conte lavora per loro:

Conte lavorò per favorire fondo legato al Vaticano: e ora c’è l’inchiesta

Tutto ciò grazie a un progetto totalmente finanziato con i soldi legalmente truffati ai contribuenti italiani con l’8×1000.

Intanto, da anni, in Etiopia la situazione è tranquilla:

Nobel Pace a premier etiope per pace con Eritrea: ora eritrei possono tornare a casa

E anche in Eritrea:

In Eritrea non ci sono guerre, ce lo mostra anche Jovanotti – VIDEO

E il fatto che tutto questo traffico non scandalizzi i nostri media, significa che i nostri media sono corrotti. Fino all’osso.

In particolare, i corridoi umanitari italiani finora sono stati avviati con un sistema finanziato dalla Comunità di Sant’Egidio e dalla Chiesa Cattolica con i soldi dell’8 per mille truffati legalmente agli italiani.

Perché aiutare lei sarebbe ‘razzismo’:

Il Vaticano è Mordor.




Vox

2 pensieri su “Aereo scarica 113 immigrati in Italia: è ponte aereo per 2mila afroislamici”

Lascia un commento