Espulso 2 volte attacca militari: arrivato coi barconi come “richiedente asilo”

Condividi!

Già gravato da un duplice provvedimento di espulsione, oltre che ubriaco fradicio al momento dell’arresto, ha molestato i clienti di un centro commerciale di Suzzara (provincia di Mantova) e aggredito i carabinieri intervenuti per fermarlo.

VERIFICA LA NOTIZIA

Il pregiudicato gambiano di 28 anni, clandestino sul territorio nazionale aveva preso di mira i parcheggi di un centro commerciale eleggendoli a luogo ideale per ottenere del denaro tramite l’elemosina richiesta a clienti e passanti, si era già messo in mostra poco prima, durante un litigio con altri questuanti africani per determinare chi avesse il diritto di appropriarsi delle zone più frequentate e quindi proficue del parcheggio del centro commerciale.

Una volta preso possesso della sua zona, il gambiano ha iniziato a perseguitare i clienti della struttura.

All’arrivo dei militari, il gambiano, completamente in preda ai fumi dell’alcol, ha rifiutato di esibire i documenti e di fornire le proprie generalità, quindi le minacce e la violenta aggressione fisica nei confronti dei carabinieri. Che sono riusciti a bloccare l’immigrato poi trasportato in caserma.

Durante le fasi di identificazione è emerso che l’extracomunitario, entrato come richiedente asilo nel nostro Paese, aveva già alle spalle ben due provvedimenti di espulsione dal territorio nazionale, mai ottemperati.




Lascia un commento