Don Biancalani sfida il vescovo: “Canteremo Bella Ciao in chiesa prima e dopo la Messa”

Condividi!

Don Biancalani è tornato a far parlare di sé attraverso un post che ha pubblicato martedì 19 novembre sulla sua bacheca Facebook. Avvertiva che “anche Vicofaro (la sua parrocchia pistoiese) non si lega”, proseguendo con l’impegno di non instaurare “nessun dialogo con chi fomenta odio” e terminando con la nuova idea geniale: “Al termine della messa di domenica canteremo Bella Ciao”.

Questa volta, dopo le proteste dei fedeli, la Diocesi di Pistoia è intervenuta con un comunicato pubblicato sulla sua pagina Facebook in cui afferma “con molta chiarezza che in chiesa nelle celebrazioni liturgiche non si possono eseguire canti inadeguati alla liturgia, come del resto il buon senso dovrebbe già far capire”.

La reazione di Biancalani:

Intanto, la chiesa di Vicofaro continua ad essere un bivacco afroislamico di immigrati. Che vergogna.




2 pensieri su “Don Biancalani sfida il vescovo: “Canteremo Bella Ciao in chiesa prima e dopo la Messa””

  1. Parrocchiani e fedeli di Vicofaro occupate la Chiesa e non fategli fare nessuna funzione religiosa.
    E’ ora di finirla con questi preti che vogliono mettersi in mostra e accaparrarsi non solo di risorse economiche,bensì anche di risorse umane e carnali.

Lascia un commento