Accoglie immigrato in casa: lui la sgozza, sardina a Cuneo

Condividi!

Conosceva il suo aggressore e lo aveva aiutato a superare delle difficoltà economiche. Ieri, lui si è introdotto all’interno dell’abitazione della donna per derubarla ma, una volta scoperto, le ha piantato il coltello nella gola. Poi è fuggito.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’immigrato è un filippino di 25 anni, personaggio già noto alle forze dell’ordine a causa di una serie di precedenti per furto.

I fatti si sono svolti tra le pareti di una villetta di via Luzzati, dove vive la vittima, la 54enne sardina Ornella D’Ascenzio che lavora come tecnico di laboratorio presso l’Istituto zooprofilattico di Cuneo.

La donna conosceva lo straniero, che in passato aveva già aiutato in periodi di difficoltà economiche, iniziati fin da quando, a causa di dissapori con alcuni familiari, si era visto costretto ad abbandonare la propria abitazione.

Sono all’incirca le 3:30 del mattino di lunedì 19 novembre, quando lo straniero entra in azione, forzando una delle finestre collocate al piano terra della villetta. Qualcosa deve essere andato storto nel suo piano, dato che la vittima si è accorta della presenza di un intruso in casa e lo ha pure riconosciuto. Con le spalle al muro, lo straniero ha dato vita ad una colluttazione con la 54enne, arrivando ad estrarre un coltello dalla tasca con cui non si è semplicemente limitato a minacciarla. Dopo averla colpita con un fendente alla gola, il malvivente è fuggito, portando via con sè un portafogli contenente 7 euro ed un telefono cellulare.

Per fortuna la donna era rimasta cosciente, ed ha potuto così contattare telefonicamente le forze dell’ordine, che hanno allertato anche i soccorsi del 118. Sul posto gli uomini della squadra mobile e della polizia scientifica, che hanno dato immediatamente avvio alle indagini ed alle ricerche del responsabile, già identificato comunque dalla sua vittima. Finito in manette, è ora a disposizione dell’autorità giudiziaria. La signora D’Ascenzio è stata trasportata in codice rosso all’ospedale Santa Croce di Cuneo, dove si trova tuttora ricoverata in rianimazione ma fuori pericolo di vita.

Sardine.




Un pensiero su “Accoglie immigrato in casa: lui la sgozza, sardina a Cuneo”

  1. Non possiamo giurarci ma mi sa che la 54 enne la sardina filippina eviscerata o no se la sarà pure cucinata ogni tanto… facile fare i buonisti in certi casi. Io ne aiuterei non poche di 25 enni Venezuelane o Algerine se i servizi sociali me le affidassero, non sarei un filantropo ma un vecchio porco , e allora? La libertà sessuale danna le donne, questa è la verità!

Lascia un commento