Islamici convocano la sinistra in piazza contro Salvini, a Modena vandalizzata auto leghista

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
E’ violenza rosso-islamica in Emilia contro la Lega. Dopo la vergogna di Bologna, lunedì a Modena arrivano Matteo Salvini e Lucia Borgonzoni e due personaggi dal nome Jamal Hussein e Samar Zaoui hanno convocato una contromanifestazione a cui hanno aderito i movimenti della sinistra modenese, per replicare la ‘piazza delle sardine’ di Bologna.

Cosa c’è di più violento del volere impedire agli altri di manifestare?

E poche ore fa, ignoti hanno tagliato sotto casa le gomme dell’auto del consigliere comunale della Lega Beatrice De Maio e tempo prima le avevano infranto i finestrini: i danneggiamenti arrivano a pochi giorni dalle minacce ricevute via Facebook dove le auguravano di essere uccisa col gas.

De Maio è uno dei quattro consiglieri modenesi che secondo un commentatore di Facebook andrebbero “gassati”. La sua colpa è non essersi alzata mentre i colleghi del consiglio comunale rendevano omaggio alla senatrice a vita Liliana Segre. Secondo la leghista la Segre è strumentalizzata dalla sinistra:

E le sardine in piazza l’altra sera a Bologna contro Matteo Salvini erano rosse, anzi rossissime. Altro che quattro pesci fuor d’acqua, non abituati a navigare sui fondali della politica. Le acciughe che hanno sguazzato in piazza, guidando il branco di oppositori alla Lega, conoscono benissimo la fauna marina della sinistra, così bene da farne parte ed esserne praticamente organiche. Ecco perché si sono mosse con tanta agilità fra alghe e mucillagini rosse.




Lascia un commento