Populisti anti-immigrati primo partito in Svezia: ma ormai è tardi

Condividi!

Il partito populista anti-immigrati ‘Svedesi Democratici’ ha superato i socialdemocratici diventando per la prima volta il partito più popolare della Svezia, secondo un sondaggio di opinione pubblicato oggi, nove anni dopo aver vinto i suoi primi seggi in parlamento.

VERIFICA LA NOTIZIA

I Democratici Svedesi otterrebbero il 24,2% dei voti se oggi si tenessero le elezioni, secondo un sondaggio di Demoskop e pubblicato sul quotidiano Aftonbladet. I socialdemocratici otterrebbero il 22,2%, il più basso mai sondato da Demoskop.

Il 24,2% in un Paese come la Svezia significa che oltre la metà dei veri svedesi vota DS. E’ il problema delle società che subiscono l’immigrazione: il popolo si sveglia tardi, quando il proprio voto inizia a diventare irrilevante per la presenza di una massa significativa di estranei votanti sul proprio territorio.

In Italia ci siamo svegliati prima. Ma Salvini e Meloni sapranno utilizzare questo consenso per bloccare l’invasione, abrogando i ricongiungimenti familiari, o si limiteranno alla solita retorica dei ‘clandestini’?

I socialdemocratici, al governo insieme ai Verdi sono stati criticati negli ultimi mesi per non essere riusciti a gestire un’ondata di criminalità legata alle gang di immigrati: la puoi gestire solo non facendoli entrare da bambini. Poi, è troppo tardi.

Alle elezioni del 2018 i Democratici Svedesi hanno prestoil 17,5% dei voti, i socialdemocratici il 28,3% e i moderati il ​​19,8%. Troppo tardi, Svezia. Democraticamente non potrete più liberarvi.




Un pensiero su “Populisti anti-immigrati primo partito in Svezia: ma ormai è tardi”

Lascia un commento