L’ultima dei complottisti: Putin che hackera Sigfrido Ranucci di Report

Condividi!

L’ultima della ex sinistra: Putin viola i conti online del ‘giornalista’ di Report.

No, Giulietto, Report ha insultato la maggioranza degli italiani con una diffamazione ancora più grave perché fatta con l’utilizzo di soldi pubblici, coi quali ha assoldato tre invasati di estrema sinistra come Orlowsky, Puente e Flora.

E poi, se davvero a Putin stesse sui cosiddetti il ‘giornalista’, e se davvero ci fosse un complotto russo-giudaico-omofobo contro la ‘sinistra’ italiana, non avrebbe problemi a risolvere il problema. E non certo giocando all’hacker.

Ma vi rendete conto di quanto siete patetici?

La replica più spassosa:




5 pensieri su “L’ultima dei complottisti: Putin che hackera Sigfrido Ranucci di Report”

  1. Se tutti i complotti, ingerenze e malefatte che vengono attribuite alla Russia (mai avallate da prove concrete) venissero attribuite ad altri Paesi, eventualmente tra quelli in via di sviluppo, si tratterebbe di razzismo, campagna di odio, hate speech, etc.

    1. Naso polacco? Il classico ashkenazita. Altrimenti “pornodiva”.
      Una quindicina di anni fa esisteva anche il ristorante a tema, Cascina Orlowsky. Ho avuto il piacere di portarci dei clienti. Sì, sapete che lavoravo per una multinazionale giudea. Più di una, per essere precisi.
      Se non li conoscessi bene non avrei un così ampio astio.

      1. Sono scappato perchè mi sono rifiutato di concludere un affare che ritenevo “moralmente discutibile”. Il mio capo non era per niente contento. Il suo capo ancora meno.
        Mentre scappavo mi sono reso conto che l’affare lo avrebbe comunque concluso qualcun’altro e nel frattempo mi ero fermato in un’altra multinazionale giudea. Poi, hanno licenziato il mio “vicino di banco” con sfoggio di sbirri in ufficio, padre di tre figli, perchè aveva venduto qualcosa a qualcuno che lo aveva venduto ad Assad.
        E ora sono un “rurale”. Adesso però ho un’ascia. Strana la vita.

Lascia un commento