Bellanova snobba i bimbi morti di Taranto: mamme furiose

Condividi!

A questo c’ha portato la globalizzazione: a scegliere tra morire di fame o di tumore. Oggi, in cambio di libertà civili abbiamo svenduto le nostre libertà sociali. Le prime sono fumo negli occhi.

Mi conoscete: ho sempre parlato con voi in modo aperto e franco, senza troppi peli sulla lingua. E così farò ora, a…

Posted by Teresa Bellanova on Wednesday, November 13, 2019

Carla Luccarelli, una delle due donne pugliesi, all’Adnkronos ha dichiarato: “Quell’abbandono simboleggia l’abbandono ennesimo da parte della politica. Noi ci aspettavamo, almeno, vista l’umanità che il ministro va dichiarando, che lo portasse a Roma e spiegasse ciò che aveva ricevuto a Taranto dalle mamme esasperate per la situazione in cui vivono. Era una manifestazione del nostro disagio e non è stata accolta”. La donna ha poi continuato dicendo che quell’azione era solo un simbolo per riportare attenzione sul caso Ilva, oggi gestita da ArcelorMittal. Le mamme, dopo aver saputo che il ministro aveva lasciato il quadro sul palco hanno deciso di recuperarlo e riprenderselo.

Sempre Luccarelli, dopo aver appreso dell’invito di Bellanova
: “Dopo che si è sentita attaccata così su Facebook, a distanza di due mesi, cerca un incontro? Basta, ha già dimostrato l’interesse nei nostri confronti, che non c’è”. Proprio in queste ore, la donna, che ha fondato l’associazione “Giorgioforever”, ha partecipato insieme ad altre mamme e ad altre associazioni, a un sit-in davanti alla prefettura per ribadire la richiesta della chiusura dell’azienda e la riconversione dell’area industriale.




Lascia un commento