La Germania ci rimanda i clandestini: noi ci teniamo quelli della Slovenia

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
“Mentre Germania e Francia non perdono un istante nel rimandarci indietro tutti gli immigrati richiedenti asilo in Italia che fuggono nei loro territori noi non solo ci teniamo quelli degli altri Paesi, ma li ospitiamo anche se delinquono”.

Il deputato della Lega, Paolo Grimoldi, denuncia quanto accaduto a Sesto San Giovanni, nell’area metropolitana di Milano, quando gli agenti della Polizia Muncipale hanno fermato un clandestino iracheno.

L’immigrato, pieno di precedenti, è stato colto in flagranza di reato mentre spacciava dosi di hashish non lontano dalla stazione ferroviaria.

A suo nome risulta una richiesta di protezione internazionale presentata il 5 agosto scorso in Slovenia. Nonostante questo, era ancora in Italia.

Non solo, ed è questa la denuncia principale arrivata dal deputato Grimoldi, lo spacciatore dovrà rimanere in Italia.

“Gli agenti si son rivolti al magistrato competente – ha sottolineato il deputato leghista – che però al posto di rispedirlo oltre il confine sloveno si è limitato a consegnargli una semplice denuncia a piede libero. Risultato ci dobbiamo tenere lo spacciatore sul nostro territorio”.

Nel rapporto degli agenti infatti, si legge che “non essendo stato possibile accompagnare il soggetto presso l’ufficio stranieri della Questura di Milano, chiuso nei giorni di sabato e domenica, si procedeva ad invitarlo, ai sensi dell’art. 15 del T.U.L.P.S., presso gli uffici della Questura per regolarizzare la propria posizione circa il soggiorno nel territorio nazionale”.

“Non solo ci riprendiamo i migranti di Francia e Germania, ma dobbiamo tenerci anche quelli della Slovenia”, ha quindi tuonato Paolo Grimoldi.

Non solo. Anche il ‘potente’ Principato di Monaco:

Anche il Principato di Monaco riporta i clandestini in Italia come Macron




Lascia un commento