Così Salvini fa perdere al Vaticano quasi 200milioni di euro

Condividi!

“La pacchia è finita”, aveva annunciato il ministro dell’Interno Matteo Salvini. Anche per la macchina dell’accoglienza del Vaticano.

VERIFICA LA NOTIZIA

E’ toccato anche agli impiegati nei centri per immigrati, 18mila su circa 36mila che lavoravano bel business dell’accoglienza italiana: assistenti sociali, traduttori, avvocati, personale sanitario potrebbero rimanere senza impiego. Moltissimi tra loro sono immigrati.

Salvini ha distrutto business accoglienza: licenziati 18mila coccola-immigrati delle Coop

Al piagnisteo di chi ha perso i soldi del business si è unita, da subito, anche la Chiesa.

E’ facile capire perché: si è passati dai famosi 35 euro a migrante gestito ad un minimo di 19 euro. Questo, insieme al crollo degli sbarchi, che ora il governo abusivo vuole riprendere in grande stile, ha significato quasi un dimezzamento degli incassi per la macchina militare dell’accoglienza vaticana.

Come sappiamo, la Chiesa gestiva al suo picco ben 23mila richiedenti asilo, 20mila a spese dei contribuenti (35euro a testa) e gli altri coi fondi dell’8 per mille (sempre soldi vostri) :

Decreto Salvini: Vaticano perderà 1 miliardo di euro in accoglienza

Questo significa che il taglio di Salvini da 35 a 19 euro ha prodotto un calo di incassi di poco meno della metà del totale, circa 120 milioni di euro annui solo per il taglio, escluso quindi il calo, che c’è stato, degli ospiti. Che però non hanno ancora comunicato.

Perché il decreto ha abrogato anche la protezione umanitaria, questo vuole dire che almeno la metà degli ospiti dei centri gestiti dal Vaticano era ‘abusivo’ e che man mano che scadono i permessini umanitari non più rinnovabili, deve uscire dall’accoglienza. Questo significa altri soldi persi.

Questo significa che, grazie a Salvini, una volta che tutti i tagli andranno a regime (e i finti profughi dovranno lasciare l’accoglienza) un incasso dai 255 milioni di ieri a 65 milioni. Vi sorprende che siano un tantino incazzati con Salvini e sovranisti?

Che gridino, ogni giorno, contro il “pericolo dei migranti che finiscono in mezzo ad una strada grazie a Salvini”?

Ospitateli gratis. Non i clandestini, però.




Lascia un commento