Chili di droga nella baracche degli immigrati protetti da Bergoglio: residenza fittizia a spacciatori

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Droga pronta per lo spaccio nella baraccopoli abusiva dei ‘profughi’ di Borgo Mezzanone, Foggia, che circonda un centro accoglienza profughi. Si tratta di loro:

Elemosiniere Bergoglio firma intesa: residenza fittizia ai clandestini nelle chiese

Criminali che coprono le spalle ad altri criminali. Dopo i pedofili anche gli spacciatori abusivi.

La scoperta della squadra mobile di Foggia è avvenuta durante un controllo contro lo spaccio di sostanze stupefacenti nella baraccopoli. L’area era stata sgomberata nel febbraio scorso da Salvini. Poi lui è andato, e ora le baracche sono tornate nell’area comunemente denominata “ex pista”, adiacente il Cara di Borgo Mezzanone.

https://voxnews.info/2019/02/20/immigratblitzsgombero-baracche-a-borgo-mezzanone/

Questo accade quando non li carichi sul primo aereo. Verso casa, se possibile, a metà strada, se necessario.

La scoperta di queste ore è avvenuta con l’ausilio di quattro equipaggi a disposizione del Reparto Prevenzione Crimine “Puglia Settentrionale” e due unità cinofile della questura di Bari.

Durante l’attività, grazie al fiuto delle unità cinofile e all’intuito investigativo degli agenti, è stato possibile rinvenire due buste contenenti 2,5 kg di droga suddivise in dosi da 100 grammi.

Ed è la baraccopoli dove si nascondeva uno dei profughi che hanno ucciso la povera Desirée:

Desirée, 4° stupratore si nascondeva in baraccopoli mafia nigeriana

Bastardi.

Borgo Mezzanone, dove comanda la Mafia nigeriana e gli africani sono 5 volte gli italiani

E vogliono le vostre case:

Nigeriani: “Dovete darci le vostre case sfitte” – VIDEO




Un pensiero su “Chili di droga nella baracche degli immigrati protetti da Bergoglio: residenza fittizia a spacciatori”

  1. Se chi è ai vertici fosse il responsabile dell’arrivo di grosse partite…ieri pensavo a quelli dei palazzi ma può essere che anche questi siano collusi con la mafia kalergiana, in comune accordo con i primi. Se riuscissero a smerciare molta eroina avremmo i giovani completamente fuori gioco, ipotizziamo che la propongano a gli italiani per sedarli e renderli ancora più apatici, mentre loro consumino prevalentemente crack o altre droghe moderne, sintetiche, cosi sarebbero ancora più aggressivi. Non mi sorprenderei se la chiesa favorisse crimini così minuziosamente preparati a tavolino. Sono subdoli.

Lascia un commento