La proposta indecente del Vescovo: “Italiani ristrutturino le nostre case per darle ai migranti”

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Il vescovo Perego, noto come leader del braccio armato della Chiesa nel business dell’accoglienza, ha scritto pochi giorni fa una lettera aperta ai cittadini di Ravalle in cui li invitava a “sfruttare l’occasione dell’accoglienza a un gruppo di giovani immigrati”, provocando la reazione sdegnata dei residenti, pronti alle barricate:

Reazione che ha trovato sostegno nelle parole del sindaco, che solo pochi giorni fa ha dichiarato che non condannerà le barricate, se si faranno per evitare l’ingresso dei 35 fancazzisti che la prefettura vorrebbe insediare in quel territorio, «troppi per una piccola frazione». Ma anche 1 è troppo.

Ieri mattina, di fronte al taccuino del cronista, le posizioni – separatamente – sono state ulteriormente precisate e ribadite.

E il vescovo ha espresso la propria proposta indecente: «Nella zona di Ravalle la Fondazione Braghini-Rossetti ha 2-3 appartamenti che potrebbero accogliere alcuni profughi – ha detto Perego – Per ristrutturarli servirebbe un intervento pubblico ma il vantaggio sarebbe per tutta la comunità. Quelle persone possono svolgere lavori utili, consentire la riapertura di una scuola, sono una ricchezza in un Paese che fa pochi figli». Questi sono veri e propri criminali che ci vogliono sostituire con giovani maschi afroislamici che, evidentemente, sono più disponibili a farsi esplorare l’anima da certi religiosi.

Ma Fabbri ha rigettato sdegnato: «Per me il caso Ravalle è chiuso. E noi non ristrutturiamo immobili di privati».

La Chiesa non è più salvabile. Ormai è una struttura corrotta fino al midollo. Per salvare il Cristianesimo va abbattuta perché risorga dalle ceneri della propria corruzione.




Un pensiero su “La proposta indecente del Vescovo: “Italiani ristrutturino le nostre case per darle ai migranti””

  1. Perego io direi che si può fare . Tutti quelli Italiani di sinistra, pidini, radicali e seguaci di Bergoglio , 5stellati e Italia viva ristrutturino le loro case , chiese e conventi e si prendono clandestini, migranti Rom a loro spese.

Lascia un commento