Tripoli, centinaia maschi africani vogliono imbarcarsi per l’Italia – VIDEO

Condividi!

E’ l’effetto dei tagli agli aiuti alla Libia da parte del governo italiano che vuole più immigrati sui barconi per le coop.

Si è sparsa la voce che i porti italiani sono aperti:

Si vede che sono stati torturati nei centri libici. Ma poi: perché questi eritrei sono andati in Libia?

In Eritrea non c’è alcuna guerra e loro vanno a Tripoli? Ma proprio nemmeno l’ombra di una guerra. Ormai più di un anno fa, addirittura, Asmara ha firmato anche la pace formale con l’Etiopia per una guerra combattuta anni fa

E’ talmente pacifica e tranquilla l’Eritrea, che l’idolo della sinistra radical chic, Jovanotti, ha realizzato lì mesi fa il suo video per la canzone Chiaro di Luna:

Il video, girato nella capitale Asmara, mostra scene di vita normali. Ed è tanto veritiero, da avere indispettito gli intellò al caviale della sinistra terzomondista: perché mette in crisi la narrativa degli “eritrei in fuga dalla guerra”. La svela per quello che è: una bufala. Meglio: un business.

E allora, da cosa fuggono le mandrie di eritrei che pagano migliaia di euro per andare in Libia e pagare altre migliaia di euro per imbarcarsi verso l’Italia? Dalla leva militare troppo lunga.




Un pensiero su “Tripoli, centinaia maschi africani vogliono imbarcarsi per l’Italia – VIDEO”

  1. non capisco la meraviglia: se vi venisse detto che ti costa qualche migliaio di euro per arrivare in Italia ed una volta li saresti coccolato, vezzeggiato, nutrito, foraggiato a vita da un governo compiacente voi che fareste? come minimo i salti mortali…

Lascia un commento