Sgominata gang di spacciatori africani: 150 arresti

Condividi!

Sgominata una gang di spacciatori africani di Tanzania e Burundi:

Sgominata gang di spacciatori immigrati: 150 arresti

Ci sono stati 150 arresti. Tutto è partito dall’arresto di un tanzaniano che operava dal nord della Polonia e gestiva una rete di spacciatori africani a Perugia. L’Umbria, ‘grazie’ agli immigrati è diventata zona assediata dallo spaccio.

Monitorando i rifornitori dei pusher “perugini”, è stato infatti individuato un soggetto tanzaniano, il quale gestiva dal nord della Polonia una fitta rete di trafficanti di eroina dimoranti in ogni angolo del mondo. Costui, un insospettabile uomo, sposato con una donna del posto e con figli piccoli, riusciva a spostare sistematicamente ingenti partite di eroina dai luoghi di produzione fino alle piazze italiane.

Negli anni, partendo dal cittadino tanzaniano dimorante in Polonia, è stata svelata una inedita associazione criminale, costituita da soggetti originari della Tanzania e del Burundi. Gli immigrati, prevalentemente sconosciuti alla giustizia, solitamente occupati in professioni ordinarie (barbieri, commercianti, attori, imprenditori ecc…) conducevano una vita assolutamente modesta, avendo cura di non ostentare mai le proprie, reali (ingentissime) possibilità economiche. E stato dimostrato che l’organizzazione vantava collegamenti e cointeressenze in varie nazioni europee e di altri continenti e come fosse ben strutturata e ordinativamente delineata con l’attribuzione di compiti e funzioni precise tra i vari adepti.

Posted by Marcello Migliosi on Saturday, November 2, 2019

Esulta Salvini:




2 pensieri su “Sgominata gang di spacciatori africani: 150 arresti”

  1. Sicuramente è colpa di Salvini…ormai la sx non sa più come buttare merda su Salvini se le mosche sono a diarrea è colpa di Salvini…..se non c’é il sole? È colpa di Salvini…se nei mari non c’è più pesce..la colpa di Salvini….per carità…… Salvini il più presto possibile a cacciare via a calcio in culo questi…cog…..ni

  2. Interessante l’intervista Tg5 del questore di Perugia a proposito di ‘etnia tanzaniana’. Forse lo deferiranno alla commissione Segre. Mi chiedo se queste persone si rendano conto che quando cominci a reprimere la libertà, ciò che inneschi poi ti si può rivoltare contro una volta che il tuo potere diventa instabile o svanisce.

Lascia un commento