In Tunisia non si trovano più braccianti, preferiscono spacciare in Italia

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
In Tunisia non si trovano i raccoglitori necessari per le olive. Mentre orde di giovani tunisino assediano Lampedusa “perché sono disoccupati”:

Giornalista nordafricana: “In Tunisia c’è la crisi: Italia deve accoglierli” – VIDEO

Un rappresentate degli olivicoltori tunisini, che intanto fanno concorrenza sleale a quelli italiani, ha detto che quest’anno si aspetta un raccolto record, ma che non si trovano lavoratori per la raccolta delle olive, nonostante l’offerta di una buona paga e il vitto.

Preferiscono venire a spacciare in Italia:

Clandestini esultano: “Senza Salvini, in Tunisia tutti pronti a partire” – VIDEO




Un pensiero su “In Tunisia non si trovano più braccianti, preferiscono spacciare in Italia”

Lascia un commento