Sindacati, sciopero generale per lo ius soli agli immigrati

Condividi!

Dopo quello a Milano, le associazioni sindacali CUB – Confederazione Unitaria di Base, SGB – Sindacato Generale di Base, SI-COBAS – Sindacato Intercategoriale COBAS e USI-CIT – Unione Sindacale Italiana hanno proclamato uno sciopero generale in tutta Italia per la giornata del 25 ottobre 2019.

VERIFICA LA NOTIZIA

Riguarderà tutti i settori pubblici e privati: dai trasporti alle scuole e agli uffici, si prospettano particolari disagi nelle ore di protesta.

E’ stato indetto, tra le altre cose, per richiedere la cancellazione dei decreti 1 e 2 di Salvini. E per protestare contro le guerre interne ed esterne, contro le spese militari, le disuguaglianze di genere e quelle nei confronti degli immigrati, per la regolarizzazione di questi ultimi, Ius Soli, no ai respingimenti e chiusura CPR.

I sindacati se ne sbattono dei lavoratori e vogliono importare nuova concorrenza a basso costo: organizzano scioperi per fare entrare più concorrenti per i loro iscritti!

Gli orari di stop riguardano le ore tra le 00:01 alle 24:00 per il trasporto aereo; tra le 21:00 del 24 ottobre fino alle 21:00 del 25 ottobre per il trasporto ferroviario; dalle 22:00 del 24 alle 22:00 del 25 per le Autostrade. Previste le fasce di garanzia dalle 5:30 alle 8:30 e dalle 17:30 alle 20:00.




2 pensieri su “Sindacati, sciopero generale per lo ius soli agli immigrati”

  1. Un altra Poxxxxa dei Sindacati venduti! non aggiungo altro altrimenti potrei scriverci un libro !dopo tantissimi anni mi sono cancellato dal Sindacato ! fanno come i coccodrilli prima si mangiano i figli e poi piangono, lacrime di coccodrillo!

Lascia un commento