Pd aiuta gli abusivi: legge per dare la corrente a chi occupa case

Condividi!

Il Pd come l’elemosiniere molesto di Bergoglio, vuole dare la residenza e la possibilità di allacciarsi ai pubblici servizi a chi occupa abusivamente le case: praticamente residenza e servizi a spese dei contribuenti agli immigrati e ai centri sociali.

VERIFICA LA NOTIZIA

L’iniziativa non poteva essere che del deputato scafista Matteo Orfini, complice di Rackete.

Attualmente, chi occupa un immobile senza titolo non può chiedere la residenza né l’allacciamento a pubblici servizi in relazione all’immobile medesimo e gli atti emessi in violazione di tale divieto sono nulli a tutti gli effetti di legge.

A breve il testo arriverà alla Camera. “Pur riconoscendo l’impossibilità di legittimare le occupazioni illegali, è evidente che questa norma, così concepita, determina gravi conseguenze di carattere sociale, oltre che la limitazione di diritti costituzionalmente garantiti dei quali la residenza è il presupposto giuridico”, ha spiegato Orfini.

Vox ha un piano alternativo. Dare le 800 case sfitte del Vaticano ai senzatetto italiani e le case popolari dove vivono gli immigrati agli italiani che occupano abusivamente. Gli immigrati a casa. Con Orfini.

Questo farebbe un vero governo sovranista.




Un pensiero su “Pd aiuta gli abusivi: legge per dare la corrente a chi occupa case”

  1. orfini non si smentisce mai… comunque, I diritti costituzionalmente garantiti ce li abbiamo anche noi Italiani… vorremmo un flusso controllato di emigranti legittimi non a carico nostro corrente inclusa e non questa invasione di clandestini che ci impongono la loro residenza con la prepotenza.

Lascia un commento