Evasione fiscale: “Conte e il suocero vadano in galera, evasi 2 milioni” – VIDEO

Condividi!

Il padre della compagna di Giuseppi ha patteggiato una condanna per 2 milioni non versati. E il premier ha sanato un contenzioso da 50mila euro

Giuseppe Conte e il Movimento 5 stelle invocano il carcere per gli evasori fiscali ma «a questo punto il presidente del Consiglio potrebbe avere dei problemi».

L’annuncio è arrivato in diretta ad Agorà su Rai tre da Gian Marco Centinaio. Parole che hanno lasciato la conduttrice Serena Bortone di sasso: «Non conoscevo questa notizia». E Centinaio a quel punto ha spiegato: «Non è una notizia verificata. Ma Vittorio Sgarbi afferma che ci dovrebbero essere 2 milioni di euro non pagati da una società che fa riferimento alla famiglia Conte».

L’Ufficio stampa Vittorio Sgarbi qualche giorno fa ha pubblicato la notizia su Facebook:

Voto agli anziani/Sgarbi: “D’accordo con Renzi, ma lui ha fatto accordo con Grillo!Sull’evasione: “Conte dia l’esempio:…

Posted by Ufficio Stampa Vittorio Sgarbi on Saturday, October 19, 2019

«Tra gli evasori da arrestare, come vuole il presidente Conte, va riservata una cella di prima classe, al padre di Olivia Paladino, sua attuale compagna. Cesare Paladino è il proprietario del Plaza hotel di Roma di via del Corso. Ora, il padre di Olivia Paladino è stato condannato e ha patteggiato un anno e sei mesi di condanna. Perché faceva pagare la tassa di soggiorno ai clienti e poi se la intascava. L’importo accertato dell’evasione, che è un vero e proprio furto all’erario dello Stato, è di oltre 2 milioni di euro. Si aggiunga che la figlia, essendo amministratore del Plaza, non poteva non sapere. Una buona occasione per il presidente del Consiglio di dare l’esempio. Accompagnandoli in carcere». Pena che sarebbe stata poi patteggiata e le quote versate successivamente.




Lascia un commento