I ‘poveri’ migranti pagano 13.000 euro per venire in Italia – VIDEO

Condividi!

VERIFICA LA NOTIZIA
Tanti clandestini arrivano in barca a vela. Soprattutto dalla Turchia o dalla Grecia. Negli ultimi giorni se sono sbarcate alcune centinaia in diversi viaggi.

Il costo di questi “viaggi di lusso” in barche a vela ha costi molto elevati, intorno a 5000 – 8000 mila euro. In alcuni casi si arriva a pagare 13mila euro. Ogni sbarco frutta all’organizzazione circa dai 300 ai 400 mila euro.

Voi capite perché le Ong vogliono essere della partita.

Poi, se gli yacht affondano, ci raccontano di ‘madri abbracciate ai figli’, come se fosse colpa nostra: se non paghi migliaia di euro per venire clandestinamente in Italia, nell’80 per cento dei casi per venire a battere, non succede. Le vittime sono persone che fuggono da una guerra e finiscono per morire, non chi fugge dalla Nigeria o dal Senegal per fare la bella vita a casa nostra sapendo a cosa va incontro, e lo sceglie in modo consapevole.




2 pensieri su “I ‘poveri’ migranti pagano 13.000 euro per venire in Italia – VIDEO”

  1. Hanno soldi si e li sperperano perché non hanno faticato come noi per guadagnare quello che lo stato si è messo di punto per portarci via. Infatti ora inasprendo le leggi contro quella che i porci chiamano “evasione” si impossesseranno di nuovi immobili che prontamente utilizzeranno per “loro” anche capannoni che sono una new entry nel mirino della guardia di finanza. Dimmi da cosa devono evadere se non gli entra nessuno in negozio poracci! Se falliscono in media 10 o 20 attività italiane al giorno per ogni regione, previsione per difetto, si intende. Sono certa che troveranno escamotage per toglierci i beni che ci appartengono, anche da più generazioni. I furbetti, servi dello stato, quali inps e agenzie delle entrate non vogliono dare spiegazioni di come vengono calcolati gli isee, le imposte “dovute” loro ti mandano le gabelle ma non c’è traccia di quali siano i parametri utilizzati per raggiungere quel risultato. Oltretutto ogni comune ha dei valori diversi ai quali si attengono, in base forse al numero di presenze straniere da foraggiare, dal numero di piccoli bastardi da istruire…chissà.

  2. Forse qualcuno li finanzia per venire in Italia ed attendere il segnale della rivolta. Molti stati islamici (Qatar, Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita) finanziano i terroristi islamici. Forse pagano per avere in loco i terroristi. Anche Soros investe in questo per il suo odio per la civiltà europea. Siamo in guerra ma nessuno lo ammette.

Lascia un commento