Nigeriano ingoia oltre mezzo kg di droga: invece di lasciarlo morire lo salvano

Condividi!
VERIFICA LA NOTIZIA

Ha avuto un malore durante un controllo dei carabinieri in Piazza Duca d’Aosta, davanti alla stazione Centrale di Milano. I militari, che sabato sera stavano verificando i documenti delle persone presenti, si sono allarmati e l’hanno portato in ospedale. Qui si è scoperto che il nigeriano, 29 anni, con precedenti di polizia e senza fissa dimora, aveva ingoiato 31 ovuli per 360 grammi di eroina, altri 17, contenenti altri 200 eroina, e altri ancora con 120 grammi di cocaina. L’uomo, portato all’Ospedale Città studi si è salvato, è stato dimesso e portato in camera di sicurezza nell’attesa dell’udienza di convalida dell’arresto. L’altro ieri, un tunisino di 43 anni era morto dopo aver ingoiato degli involucri di droga per sfuggire ai controlli della Polizia. Era stato portato in questura per essere fotosegnalato e subito in ospedale non appena aveva cominciato a stare male ma era morto all’ospedale Fatebenefratelli.

Li portano anche in ospedale e spendiamo soldi per salvare questa feccia. Un corriere della droga morto è cosa buona e giusta. Non pretendiamo, anche se sarebbe la cosa più etica, che li giustiziate sul posto, ma che almeno non vi impegnate a salvarli quando tirano le cuoia.




Un pensiero su “Nigeriano ingoia oltre mezzo kg di droga: invece di lasciarlo morire lo salvano”

Lascia un commento