Austria come Salvini: stop ingresso Turchia in UE

Condividi!

L’Austria ritiene che i colloqui sull’
adesione della Turchia all’Ue che “so-
no stati congelati negli ultimi due o
tre anni grazie al nostro governo, do-
vrebbero ora essere formalmente annul-
lati”. Così il ministro degli Esteri
austriaco, Schallenberg, arrivando al
Consiglio europeo a Lussemburgo.

“Assurdo parlare di sanzioni contro un
Paese che è formalmente in fase di ade-
sione”, spiega. E riferendosi alle pa-
role di Erdogan sui migranti: “Non
dobbiamo permettere che la Turchia ci
ricatti in alcun modo”.




4 pensieri su “Austria come Salvini: stop ingresso Turchia in UE”

  1. E dimmi, Crucco di Montagna dal dubbio cognome, come speri di cavartela se ti ricattano? Li denunci a qualche tribunale dopo che ti hanno invaso? Molto saggio. Quasi come quell’altro che pensava di essere un sultano e adesso si trova nella cacca fino al ginocchio. (l’ipotesi due è che dovesse fare bella figura con gli Arabi ma che sia già d’accordo con Zio per tornarsene a casa sua molto presto: se voi foste Zio rispettereste i patti o cogliereste l’occasione per proiettarvi dove volete?)

      1. La Russia apparentemente è il più indietro dei tre giocatori per le nuove tecnologie. Una buona posizione di partenza potrebbe essere fondamentale per salvare la ghirba.
        Un tizio che lavora per la marina degli Stati Uniti ha brevettato un superconduttore ad induzione piezoelettrica che funziona a temperatura ambiente e i Cinesi applicano più o meno la stessa tecnologia per le loro “railgun”.
        Fatevi due risate: brevetto numero 10322827 – “High frequency gravitational wave generator” by Salvatore Cezar Pais. Un nome che è tutto un programma ed è lo stesso del superconduttore e anche di un “dispositivo di riduzione di massa inerziale”. Un sacco di cosine interessanti che messe tutte insieme creano un gran bel veicolo.

Lascia un commento