Accordo Malta fallito, governo disperato si appella a Ong: “Confrontiamoci”

Condividi!

“Vorrei avviare un confronto con le ong impegnate in operazioni di soccorso in mare, partendo dal codice di condotta già sottoscritto al Viminale”.

Così l’attuale ministro dell’Interno, la stupefacente Lamorgese, si dice pronte ad un confronto con chi sperona navi militari italiane, con i taxi del mare. Un’altra giravolta grillina.

Insomma, l’accordo di Malta che la Lamorgese aveva esaltato, non esiste. Ora siamo agli appelli disperati: “Non lasciateci soli”.

La Ocean Viking, di nuovo carica, scaricherà ancora in Italia? Come le centinaia delle settimane scorse che dovevate ‘ricollocare’ e che da un mese avete solo ricollocato in varie regioni italiane?




Lascia un commento