Ragazzina violentata da minorenni tunisini mentre cerca l’amica

Condividi!

Un’altra ragazzina violentata da branco di immigrati. Uscita da un locale per cercare un’amica, la vittima è finita nella trappola di alcuni minorenni tunisini, che l’hanno trascinata in una zona appartata dove l’hanno violentata e poi rapinata. E’ accauduto a luglio, ora gli arresti.

VERIFICA LA NOTIZIA

La vittima, una studentessa di 20 anni, stava cercando di trovare l’amica persa di vista per fare ritorno a casa. I tunisini si erano offerti di aiutarla e lei, con la mente confusa dai fumi dell’alcol, si era fidata: di tunisini.

Dopo averla condotta in una strada buia l’hanno trascinata via e rapinata, per poi violentarla. Solo la fuga della ragazza ha evitato che lo stupro fosse completo.

Gli arrestati sono due tunisini di sedici anni. Di quelli che diverrebbero italiani con lo ius culturae.




2 pensieri su “Ragazzina violentata da minorenni tunisini mentre cerca l’amica”

  1. Non ci saranno mai abbastanza stupri etnici per far diventare gli Italiani tutti fascisti, ma stupri e aggressioni porteranno le lancette dell’orologio del femminismo indietro di tanti tanti anni… Vuoi essere emancipata? Non puoi, senza il maschio protettore che sia compagno padre fratello o figlio, di casa sola non esci più mia bella panterona occidentale! Potevi, ma ora non puoi piu’, questo perche’ gli Ebrei, dopo averti fatto diventare una odiosa femminista con la loro propaganda, hanno fatto entrare una caterva di stupratori immigrati per terrorizzarti. Alle 10 a casa, coprifuoco!!! 🤣🤣🤣

  2. cmq a parte i fumi dell’alcol ho potuto notare che molte ragazze hanno fiducia degli immigrati e sbagliano di brutto ma cmq cazzi loro la Toscana per la maggior parte di gente sono di sinistra buonista.
    poi i minorenni tunisini già noti per reati commessi contro il patrimonio, già recidivi non li rimpatria nessuno. quando usciranno dal carcere continueranno a delinquere perché e questo il futuro dell’Italia.

Lascia un commento