Parroco si ribella: “Papa ossessionato dai migranti, ha poca Fede”

Condividi!

Don Gino Tedoldi attacca la posizione della Chiesa sull’immigrazione, non temendo di definire l’approccio verso gli immigrati “una ossessione del Papa, non se ne può più”.

VERIFICA LA NOTIZIA

Lo ha fatto nell’intervista che ha rilasciato al giornale cattolico La Fede Quotidiana, in cui non ha esitato a lanciare metafore più che evidenti, quando ha parlato di “periodi nei quali essa (la Chiesa, ndr) è malata nel corpo ed altri nella testa“.

“Molti uomini della gerarchia, ed anche preti – ha aggiunto – , sono con poca o senza fede. Manca inoltre un serio spessore culturale. Però ho fiducia, il Signore non lascia affondare la sua barca, la salva”. O il barcone, in questo caso.

“Il grande problema non è la pedofilia nel clero, che certamente è una offesa. Ma la fede che scarseggia. Parliamo a getto continuo di migranti, di politica, di ambiente. Insomma, mondanità, e ci dimentichiamo di Dio, il grande assente, della trascendenza, del sacro e dunque della salvezza delle anime che è il vero scopo della Chiesa”.

E conclude con l’accusa delle accuse, quando arriva a dire che il Papa attuale possiede “poca fede”, accostandolo al terzomondismo.




Lascia un commento