Lega appende crocifisso in aula a Milano, sinistra protesta

Condividi!

E’ scoppiata la polemica politica in Consiglio comunale a Milano dopo che il consigliere della Lega Massimiliano Bastoni, durante gli interventi liberi, ha mostrato un crocifisso e lo ha appeso in aula in polemica con il ministro dell’Istruzione, Lorenzo Fioramonti.

VERIFICA LA NOTIZIA

“In polemica con Fioramonti ho portato e appeso in aula un crocifisso che arriva dalla Terra Santa – ha detto Bastoni -. Fioramonti non è nessuno e nessuno si ricorderà di lui al contrario del crocifisso simbolo di storia, identità che deve essere presente anche qui in quest’aula e nei luoghi pubblici. Noi pensiamo che il crocifisso vada difeso”.

Il gesto del consigliere leghista ha scatenato le proteste della maggioranza di centrosinistra. “Dico a questi signori che nella mia classe non c’è e non ci sarà mai un crocifisso perché l’Italia è paese laico” ha replicato Paolo Limonta di Milano Progressista, insegnante e storico militante di sinistra.




Un pensiero su “Lega appende crocifisso in aula a Milano, sinistra protesta”

  1. questi sinistroidi che non vogliono il crocifisso nelle aule e in altri posti solo perche offendono i musulmani, ma questi deficenti non dicono che nel loro paese se vai non puoi cambiare niente seno ti segano la testa. quindi noi le diamo la possibilita di pretendere dei diritti che non hanno, io li prendere li caricherei tutti su 1 aereo e li portere al loro schifoso paese. che non rompano piu le palle.

Lascia un commento